Idee regalo solidali. A Natale puoi… fare regali belli che fanno bene

Idee regalo solidali. A Natale puoi….

 

Fare regali belli, dentro e fuori… A Natale puoi…

Fare regali che donino un sorriso a chi li riceve, ma anche a chi li fa.

A Natale puoi…

Condividere idee regalo solidali.

Se è vero che i doni per Natale hanno come filo conduttore l’amore che ti lega alle persone a cui li fai, allora è bello che questa scia di bellezza e sentimenti belli, giunga anche a fare del bene a chi quei doni li crea con le proprie mani.

Quest’anno ti invito a lasciar perdere grandi firme e grandi magazzini e ad essere solidale.

Tranquilla, non ti propongo di lasciare offerte al posto dei regali sotto l’albero, ma ti propongo di impacchettare prodotti con una storia e un vissuto. Idee regalo solidali, che quando le scarti possano parlare a chi li riceve, raccontando storie di riscatto sociale e personale.

Il bello e il bene condiviso si moltiplicano!

Si chiama commercio solidale  e significa comprare e vendere prodotti che abbiano in sé valori di solidarietà, riscatto e giustizia.

E’ comprare e regalare prodotti che siano un’alternativa e una speranza, perchè migliorano le condizioni di vita dei lavoratori.

Proprio oggi si celebra la giornata della solidarietà umana, quindi, quale migliore occasione per dedicarsi allo shopping del cuore e non del consumismo.

E’ percorrere un ponte che conduce verso l’altro.

Ecco quindi che ti lascio il link di alcune realtà che amo, che conosco personalmente, che supporto da anni. Ma tante altre ne puoi trovare… segui il tuo cuore.

Buon Natale.

FREEDHOME: è il primo negozio in Italia interamente dedicato a prodotti realizzati in carcere. Oggetti di artigianato sociale, prodotti per la bellezza, accessori, abiti, dolci, formaggi, complementi d’arredo, prodotti di cancelleria, birre e vini interamente realizzati e lavorati all’interno delle diverse carceri italiane.

Si sa quanto io sia legata al carcere e sostenere l’economia carceraria credo sia il modo più importante che tutti abbiamo per evitare la recidiva fuori.

“Il lavoro nobilita l’uomo” hanno scritto una volta… Ogni anno a dicembre entro in freedhome, compro l’agenda per il nuovo anno e poi mi perdo tra gli scaffali. Ed è sempre così, esco con regalini per tutti e un regalo di compleanno per me, (che mi compro da sola). Perché oltre far bene, ogni articolo lì è veramente bello, buono, curato nei minimi dettagli.

Tornerò sicuramente tra qualche settimana  per comprare il cofanetto nascita alla mia nipotina.

Loro si descrivono così:

“C’è chi lo compra come gesto politico, per contribuire a sostenere un progetto che ha dentro un valore sociale.

C’è chi lo preferisce a un prodotto qualunque, perché crede che tutti abbiano diritto a fare qualcosa di buono.

C’è chi lo sceglie perché sa che il lavoro in carcere è uno degli antidoti più potenti all’insicurezza delle nostre città.

Tutto giusto, anche se noi speriamo che chi compra i nostri prodotti lo faccia soprattutto perché sono sono buoni, belli e ben fatti… e lo sono davvero, credeteci”.

Vai sul sito, potrai leggere l’intero progetto, obiettivi e finalità. Potrai ordinare online i cesti di natale pieni di squisitezze e se sei di Torino e dintorni, vai in via Milano 11, e lì via di shopping!

Non resisterete, ve lo dico io.

Rimanendo in tema carcere, un altro regalo che fa  bene al cuore, ma anche alla pancia, è una scorpacciata da LIBERAMENSA.

Liberamensa ha un obiettivo importante: coniugare qualità ed impegno sociale. E lo fa formando al lavoro persone in stato di detenzione. Per poterlo fare ha creato all’interno del carcere di Torino servizi di catering, gastronomia, un panificio (“Farina nel sacco”) un vivaio in cui si produce zafferano e infine, niente meno che un ristorante.

Un ristorante buonissimo, aperto tutti i venerdì e sabato all’interno delle mura del carcere delle “Vallette”.

Io ci vado tutte le volte che voglio festeggiare un’occasione che sento speciale. E’ buono, ma buono per davvero!  E’curato nei minimi dettagli. Un vero gioiellino di design ricavato nel vecchio bar.

Ecco perché secondo me far trovare sotto l’albero una cena offerta presso il ristorante in carcere, è tanta roba.

E poi per il vostro pranzo di Natale ordinate pane e dolci di Liberamensa. Farete un gran successo!

Io lo compro sempre quando vado  in carcere. Ma potete trovare Farina nel Sacco nel suo negozio, in via S. Secondo 10/A a Torino.

 

Poi non posso non parlarti dei prodotti di LIBERA TERRA per arricchire i vostri cesti e fare tanti pacchettini.

Per acquistare e vedere lo shop clicca qui.

Sulla scia di Libera, Libera Terra nasce con l’obiettivo di valorizzare territori stupendi ma difficili, partendo dal recupero sociale e produttivo dei beni liberati dalle mafie. Coinvolge cooperative ovunque in Italia.

I prodotti puoi acquistarli online nello shop online oppure se sei di Torino una piccola ottega è anche all’interno della Fabbrica delle E. in corso Trapani 91/B. Ma tante altre botteghe sono aperte da nord a sud. Puoi trovare indirizzi e città sul sito che ti ho indicato sopra.

Prova l’olio… io non posso più usarne un altro. Ma anche il liquore di arance amare, o la marmellata di limoni…. Insomma… dovete solo sbizzarrirvi.

 

Nel cassetto, quello profondo, ho sempre avuto un sogno: uno shop tutto mio di oggetti e prodotti realizzati da mani e menti che hanno storie da raccontare. Perchè è da li che si riparte. Dal lavoro, dalla creatività, dalle cose belle di cui ognuno è capace, indipedentemente dagli errori che ha commesso, dal Paese da cui proviene o dai limiti che può avere.

Dietro ognuno di questi oggetti ci sono progetti sociali mirati. Perchè ognuno di questi ha una storia, un passato, un presente e grazie al tuo contributo e al contributo di ognuno, adesso può avere anche un futuro. 

Chissà se io realizzerò mai questo mio sogno… nel frattempo

 

Per Natale regala la possibilità di declinare verbi al futuro. 

 

Che sia per tutte voi un Natale pieno di serenità.

Ci vediamo a gennaio.

 

Erica

 

Gratis per te

“IL MANDALA DELLA VITA – Come e perché realizzare il tuo mandala e iniziare a prendere in mano la tua vita”. Iscriviti alla newsletter e ricevilo subito!

Rispetto la tua privacy e non invio mai spam.

 

 

Commenti Facebook:

Leave A Response

* Denotes Required Field